Unica tra tante

Eri bella, davvero, e lo sei tuttora
fiore scuro, da non cogliere, da coltivare
te lo ripeterei, come te lo dissi allora
sei un piccolo sogno, un sogno da Amare
 
Lontana, nel tempo, nello spazio, nella mente
irraggiungibile al tatto, alle voglie, ai desideri
resti viva, splendida e continuamente presente
nell’oggi, nella vita, nei sogni, nei pensieri
 
Te: raggio di sole capace d’illuminarmi
sapesti esser mia, pur lontana e distante
essermi amica, confidente ed amarmi
 
Avrei passato, con te,  ogni singolo istante
con forza, vigoria, senza mai stancarmi
Perchè eri diversa: unica tra tante!!!
 
Cesare Capuano
A.I.A.S.P. – Casa dei Popoli. Lavanderia
19/10/2012 h 05.22
Questa voce è stata pubblicata in Scritti. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Unica tra tante

  1. loredana ha detto:

    Non ho mai dimenticato Raoul. Per quello che ho sempre pensato del nostro brevissimo amore platonico e della nostra profonda amicizia, questa scritto avrebbe potuto dedicarmelo lui..
    Dio mio! perchè?,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...