Giorni cangianti!

Giorni: inesorabili passano lasciando sempre, qualcosa, incompiuto
passano e scorrono via, vestendosi prima da settimane, poi mesi e poi anni
lasciano tracce a volte lunghe come anni o brevi come un minuto
e tu lì, fermo, come sempre, ad indossar la tua maschera i tuoi soliti panni
 
A volte, quando intensi, li chiamiamo ricordi, tramutandone l’essenza
e confondendoli tra loro, tra gioia e tristezza, ne perdiamo il conto
per poi tramutarli ancora, chiamandoli idee e, a volte, conoscenza
abdichiamo alla loro magnifica regolarità, al loro quotidiano racconto
 
E poi, osservandoli, ti accorgi che seppure il loro nome non cambia mai
son sempre diversi, cangianti, nessuno assomiglia mai al precedente
e ti accontenti di questo, dell’imprevedibilità del: “non si sa mai!”
 
Passano e scorrono e ne diventi, man mano, sempre più dipendente
continueranno a susseguirsi, l’hai imparato, l’hai capito, ormai lo sai
se ne vanno e ritornano cambiano loro o sei t ad esser differente???
 
Cesare Capuano
!7 Marzo 2012 h 15.42
Casa dei Popoli A.Capuano – Stanza Mia
Questa voce è stata pubblicata in Scritti. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...