Mai più….

Mai più

In silenzio, sai, Ti ho Amata, ma… l’Amore è differente
è vivere, soffrire, sognare… dare in cambio di niente!!!

Questo mio Amore, vorace e inarrestabile come il fuoco
è diventato, col passare del tempo, una specie di macabro gioco

Ed è importante ch’io ti spieghi ciò che la tua presenza mi ha provocato:
mi ha corroso, mi ha fatto perdere il controllo, lentamente mi ha bruciato

La tua voce sembrava non aver mai abbandonato la mia mente: convinta di volere solo te
ossessivamente mi ripetevo che eri la cosa più importante… la migliore per uno come me

la tua immagine era, per me, l’emblema della purezza e della bellezza
nessuna donna, per quanto bella potesse essere, era alla tua altezza

Idealizzavo te, e, forse, idealizzavo fortemente il mio concetto di "amare"
elevavo queste due cose al di sopra di tutto e aspettavo che tu potessi tornare

Parlarti lasciava sempre, dentro di me, un leggero stato di amarezza e dispiacere
ed ogni volta al salutarti mi dicevo: "chissà quando e semmai la potrò rivedere!?!"

Mentivo al mondo, e a me prima di tutti, con questa illusione frutto di insicurezze e paure
evitavo, scegliendo te, di dovermi trovare di fronte a situazioni difficili, molto più dure!!!

Fantasticavo ritorni accesi e una tua nascosta voglia di tornare a "vivere" il nostro rapporto
fingevo: mi stavo lentamente allontanando dal mondo, da me… e non me ne ero neanche accorto!?!

Pensavo e ripensavo ai tuoi occhi, al tuo sorriso, al tuo corpo, all’amore fatto e vissuto al tuo fianco
ti pensavo sempre e, al vederti, mi fingevo superiore, differente, forte, sicuro, mai debole, mai stanco!!!

Eri, per me e in me, un’ossessione quotidiana e persistente: eri quello che non avevo
eri, per me e in me, un pensiero fisso, incessante: ma non eri più ciò che realmente volevo!!!

In assenza d’altro e in un momento di quasi totale assenza di capacità d’adattamento
fingevo che tu fossi la mia pace, la mia armonia, mentre in realtà… eri soltanto il mio tormento!!!

Bei tempi quelli passati con te al mio fianco e nell’intensità del nostro amore, ma… tempi passati
lontani dal presente, dalla vita, dalla realtà… giorni lunghi che certamente non sarebbero più ritornati

E il dispiacere per questo, in fondo, non c’è mai stato… è la vita che prende e porta via
così è la vita di chiunque vive questo nostro mondo… così, ovviamente, è anche la mia!!!

Mi accorgo che sarà impossibile tornare ad amarti (anche perchè il mio cuore non potrebbe permetterlo)
e, altrettanto, mi accorgo di quanto io, per lungo tempo, sia stato stupido (fortunamente ora riesco ad ammetterlo)

Oggi il tempo è passato, il ciclone con lui e sembra che, finalmente, io possa tornare a vedere le stelle
sembra che la vita sia cambiata ed anch’io con lei… vedo ora mille cavalli che mi aspettano, con le loro selle

pronti a portarmi laddove il mio destino vorrà ed io pronto a cavalcarli, correndo senza alcun timore
portando sempre con me un petalo di questa vecchia storia perchè la nuova sia di gran lunga migliore!!!

Cesare Capuano
14 Dicembre 2007
h 02.01 Casa dei Popoli "Antonio Capuano"

Questa voce è stata pubblicata in Scritti. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...