Donna…

Donna

è in te: la bellezza di ogni cosa su cui occhio d’uomo si possa posare
l’alba, un tramonto, la luna, le stelle, un figlio, il sole, la terra… il mare

in te: lo spirito selvaggio di cavalli bradi, padroni di valli, boschi, praterie
e il dolce volo di una farfalla, il suo lieve batter d’ali, le sue imprevedibili scie

in te: la furia di un mare in tempesta, e il suo vento greve, le sue onde
e la calma di bonaccia, il lieve fruscio dell’acqua, che accarezza le sponde

sempre in te, Regina dell’Universo, la terra arsa dal caldo sole cocente
e la fertilità di verdi prati, con fiori che sbocciano, come venuti dal niente

possiedi la forza del leone furente e la sua grinta e la sua fierezza,
e la dolcezza del gioioso delfino, che si libra nell’acqua, con destrezza.

tu: eterna padrona di cuori da infrangere o a cui donare la vita bramata
tu: dolce o truce ossessione o speranza, morte o vita, eternità o semplice nottata

hai in te il fuoco rovente che devasta ogni cosa che incontra, con vigore
e il calore di un focolare che riscalda passioni col suo leggiadro tepore

tu: piccolo fiore del deserto, solo e bello come la luna tra le stelle
tu: tatuaggio sempiterno nel mio cuore, nella mia mente, sulla mia pelle

possiedi la grazia e l’armonia che si confanno a divinità di un tempo passato
e la loro voluttà, disinvolta vai, nella perdizione… sai incarnare il peccato

tu: Dea della Vita, Madre di figli, di madri… Sovrana del futuro, Creatrice del Mondo
tu: e il tuo Ventre, che coltiva il domani, che con cura dona vita ad un semplice seme fecondo

per te: statue e altari e quadri e libri e città e, su tutte, milioni di poesie
e sogni, incanti, illusioni, desideri, delusioni, sconfitte, inganni… bugie

con te, io, uomo, vivo il mio essere, accresco il mio spirito, colmo la mia essenza,
e canto, ballo, rido, gioco, piango, fingo, invento, sogno… di te, non posso far senza!!!

Perchè è della tua linfa che il mio corpo, con avidità, si nutre completamente
Perchè sei quanto di migliore Dio abbia mai creato… e senza di te… son niente!!!

Cesare Capuano
23 Giugno 2007 h 03.57
Casa dei popoli "Antonio Capuano"

Questa voce è stata pubblicata in Scritti. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...