A Buon intenditor, poche parole

Se ricordo bene chi sono raramente mi è capitato di pretendere qualcosa da qualcuno, ma… a volte ci sono caduto anch’io e, in alcuni casi ho pagato caro questo mio lieve, sottaciuto istinto… ebbene, ultimamente stavo per ricascarci! Ho rischiato di pagare di nuovo a caro prezzo una mia pretesa! Una banalissima e semplice pretesa… stavolta pretendevo solo un chiarimento e… beh, sono grato a chi mi ha permesso di cambiare idea (cosa che altrettanto mi capita assai di rado) e, soprattutto, sono fiero di me… della forza che ho trovato in me per affrontare qualcosa che non volevo assolutissimamente affrontare… ora, ovviamente, è diventato inutile parlare… sarebbe stupido farlo! Per le parole hanno lavorato sguardi e abbracci, ma… qualcosa gliela devo per forza dire a ‘stà stronza!!! Devo fare finta che lei sia qui davanti a me e…: "per favore non mi interrompere, fammi parlare! Poi se vuoi replichi e dici tutto quello che vuoi, ma ora, per favore, permettimi di parlare! Allora, eccoci qua, capodanno è passato e difficilmente, anche grazie a te, lo dimenticherò! Ti ho già detto che dal momento che ero lì diveniva inutile dover parlare, "chiarire", ma… qualcosa devi permettermi di dirtela! Questo qualcosa è niente rispetto a tutte le cose che ho pensato e che vorrei dirti, anche perchè… qui ci potrebbe sentire qualcuno percui preferisco evitare… sono cose personali… ahò… pretendo attenzione eh!?! Apposto… allora dicevo… che stavo a dì??? Ah, ecco si! Niente, dicevo che nun me va de dì tutto bla bla bla… allora: il punto è che la mia idea di parlare un pò prima di vederci (per quanto a te potesse sembrare stupida) era dettata solo ed esclusivamente dal fatto che troppo bruscamente si erano interrotti i nostri contatti… in buona parte per colpa mia (o meglio per colpa del troppo alcool che mi ero buttato in corpo), ma, in parte anche per causa tua… insomma, se l’eravamo fatta a vicenda… e, onestamente, non m’è andato giù il fatto che a fare la "prima mossa", verso il risentirci, sia stata tu! Fosse stato per me avrei aspettato ancora un bel pò e… come al solito m’hai spiazzato! Hai fatto si (com’è tua consuetudine del resto) che tutti i miei "progetti" finissero in fumo! Allora è subentrata la "pretesa" di un chiarimento! Un chiarimento che, a mio avviso, ti avesse tolto dalla posizione di vantaggio in cui "l’attacco a sorpresa" (per attacco a sorpresa intendo la mossa fatta verso il risentirci) t’aveva messa… volevo riportare la partita, con una mossa che continuo (per quanto ormai inutile) a ritenere giusta, in parità. Ma con te, ormai dovrei saperlo, è impossibile ambire ad un prestigioso pareggio, cò te o se perde o ce se perde! Insomma, quello di cui volevo parlare era quello che, per l’ennesima volta era accaduto! Volevo affrontare in modo chiaro e definitivo gli "errori" in cui spesso, volenti o nolenti, incappiamo. Volevo chiarire vis-a-vis l’eterno conflitto dei sentimenti che provo per te. Volevo anche scusarmi, perchè qualcosa per cui chiedere l’ho e, in parte, volevo anche sentire la tua voce pronunciare quella difficilissima parola! Volevo spiegarti il perchè delle mie azioni, delle mie parole… volevo raccontarti una storia lunga e avvincente ricca di colpi di scena i cui protagonisti sono due ragazzi che a volte, quando sono insieme, non riescono a togliere dall’appellativo riguardante la loro età il suffisso -ini. Volevo parlare con te della stranezza (evidente e palesata da più di un episodio) della nostro Amicizia. Volevo dirti che TI VOGLIO BENE, ma che, a volte (anche e soprattutto per colpa tua) non lo so mica quello che provo per te!?! Volevo dirti che ogni volta che non ti sento o che potrei sentirti ma non lo faccio mi manchi e non ci sto tanto bene, ma che sarei disposto a perderti per sempre se solo dovessi avere un minimo barlume di dubbio che un domani io possa fare o, soprattutto dire cose che potrebbero, com’è accaduto, farti star male. Volevo dirti che non dovevi sentirti tradita e capire meglio perchè ti ci sei sentita. Volevo sentirti dire che pensi che forse ho sbagliato, che pensi che forse hai sbagliato, che forse abbiamo sbagliato insieme. Volevo dirti che (come sempre avviene) mi sei mancata sperando di sentirti dire che ti sono mancato anch’io! Volevo che alla fine di tutto questo parlare ci abbracciassimo come facemmo, per la prima volta, in quel bagno del secondo piano della nostra scuola in una assolata mattinata di fine gennaio del 2004. Volevo che capissi che rifarei esattamente e con precisione chirurgica tutto quello che ho fatto (perchè quando l’ho fatto credevo fosse la cosa giusta da fare) e che avevo voglia di sancire, una volta per tutte, una linea guida di comportamento da seguire perchè non sono in grado di prevedere quello che potrebbe accadere in futuro. Volevo che… insomma: volevo parlare, parlare, parlare sperando che le nostre voci potessero rendere il nostro rapporto univoco… volevo, avrei volute, ma, con te… beh, con te è difficile essere protagonisti attivi del rapporto, sai guidare troppo bene per lasciare le redini a qualcun’altro e, in fondo, mi va bene anche così purchè mi giuri che questo… SARA’ PER SEMPRE!!! Purchè mi giuri che continueri a fidarti di me; lasciando al nostro rapporto quel pizzico di imprevidilità che lo rende: diverso; unico! Volevo parlare con te per ore, perchè ho sempre amato farlo e questo… poteva essere un bel pretesto per ricominciare a confrontarci!!!"
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri. Contrassegna il permalink.

Una risposta a A Buon intenditor, poche parole

  1. Stefania ha detto:

    panico….che dire…..hai detto tutto!!
    "Quel Ti voglio bene oggi..ma chissa che succede domani"….è bellissimo…
    sono incostante e tra di noi si è creato un rapporto che mi? ci! rappresenta benissimo….sempre travolgente, mai semplice!!!
    potrei stare ore a parlare…senza dire niente che renda l\’idea…non vedo l\’ora di dedicarci una giornata per leggere il capolavoro!!!!
    e cmq nenache io rinnego niente….rifarei tutto…e chi lo sa!!!!
    hahahahahahahahahahahaahahahhahaahahahahahahaahh!!!!!
    un bacio
    ti chiamo!!!!!!!!
     

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...